14 settembre 2015 - Takis e Biogem sono stati ammessi al finanziamento "Sportello Innovazione" nell'ambito del POR-FESR 2007-2013, Regione Campania

Siamo lieti di annunciare che il progetto "Sviluppo di Anticorpi Monoclonali anti-ErbB3 come terapeutici e diagnostici in ambito oncologico", presentato dalla Takis in collaborazione con l'Organismo di Ricerca BIOGEM (www.biogem.it), nostro collaboratore storico, è stato ammesso al finanziamento nell'ambito dei Progetti di Trasferimento Tecnologico cooperativi e di prima industrializzazione per le imprese innovative ad alto potenziale con Priorità I.

Campania cresce in- Europa

La TAKIS s.r.l. ha recentemente generato un set di anticorpi monoclonali diretti contro la proteina ErbB3 in grado di bloccare la proliferazione delle cellule tumorali in vitro e in vivo (in topi trapiantati con tumori umani).

Per sviluppare un potenziale uso degli anticorpi come agenti terapeutici ma anche come diagnostici in clinica, il  progetto si pone una serie di obiettivi: 1) caratterizzazione biochimica degli anticorpi e generazione di una linea cellulare per la produzione in scala industriale; 2) studi di immunoistochimica su tessuti umani e animali; 3) produzione di un batch di anticorpo su larga scala; 4) studio di tossicologia in roditori; 5) realizzazione di kit diagnostici da utilizzare in ambito clinico per il rilevamento e caratterizzazione molecolare in pazienti, in modo da supportare la scelta di terapie specifiche appropriate e personalizzate. In particolare, a) un kit prototipo per la cattura e selezione di cellule di melanoma circolanti nel sangue dei pazienti sfruttando la capacità degli anticorpi monoclonali di legare il recettore ErbB3 espresso sulla superficie delle cellule di melanoma; b) un kit basato su tecniche di immunoistochimica che impiegano gli anticorpi monoclonali anti-ErbB3.

Al momento attuale, non esistono sul mercato prodotti di questo tipo. Tuttavia, data l'enorme ed emergente rilevanza del target terapeutico, alcune aziende farmaceutiche stanno valutando in fase clinica precoce alcuni anticorpi diretti contro ErbB3. Il progetto si pone l’obiettivo di fornire all’ambiente medico-ospedaliero, nuovi agenti terapeutici e strumenti per la caratterizzazione del melanoma ed altri tumori e dunque di migliorare la salute dei cittadini. In questo senso i destinatari della proposta sono in primo luogo gli specialisti del campo, come i servizi di patologia dei centri oncologici, che adotteranno tali nuovi strumenti per supportare le proprie ipotesi diagnostiche ma i beneficiari dei prodotti che si intendono realizzare sono i pazienti oncologici, per i quali spesso non ci sono soluzioni terapeutiche efficaci. Attraverso una integrazione tra tecnologie e ricerca nel campo delle nanotecnologie, biologia molecolare, farmacologia e genomica si intende potenziare una serie di attività con lo scopo di individuare nuovi strumenti di indagine verso cellule cancerose circolanti che hanno un ruolo primario nella progressione della malattia tumorale.

Nello specifico gli obiettivi di TAKIS sono relativi alla caratterizzazione biochimica degli anticorpi e generazione di una linea cellulare per la produzione in scala industriale, alla produzione di un batch di anticorpo su larga scala e alla realizzazione dei prototipi dei kit diagnostici. BIOGEM più specificamente si occuperà degli studi di immunoistochimica su tessuti umani e animali e dello studio GLP di tossicologia in roditori.

Inoltre, potrà essere possibile consolidare ulteriormente una rete di partenariato con altri centri di ricerca, che permetterà di rafforzare la competitività delle aziende del settore della salute e della biomedicina della Campania, rafforzando quel settore della ricerca in grado di produrre innovative soluzioni nel campo diagnostico e farmacologico. Infine, un sostanziale progresso della conoscenza nel settore oncologico è tra i risultati previsti presente proposta. Nel lungo termine, gli studi del presente progetto potranno consentire l'implementazione degli anticorpi nella pratica clinica.

Gli studi proposti verranno eseguiti nell'arco temporale di un anno e consentiranno un avanzamento delle conoscenze connesse a supporto dell’industrializzazione epotranno agire da volano per l'ottenimento di ulteriori finanziamenti oppure per stabilire una alleanza strategica con altre aziende per proseguire nello sviluppo degli anticorpi come terapeutici con la preparazione della documentazione di tipo regolatorio (IMPD e/o IND) e l'esecuzione di uno studio clinico di fase 1.